Storia

 
 

Si costituisce in modo informale nell’ottobre 1996 per iniziativa di Salvatore Geraci e Angela Maria Dalena con lo scopo di portare aiuto a chi è in difficoltà. L’intento è quello di corrispondere mensilmente ad ogni famiglia sprovvista dei mezzi minimi di sopravvivenza per cause varie (come: perdita del posto di lavoro o comunque disoccupazione prolungata, malattie gravi e invalidanti, vecchi soli, donne sole con figli minori, droga, carcere, alcolismo) un pacco di generi alimentari più o meno corrispondenti al consumo mensile.

Nel 1997 partecipa per la prima volta alla GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA ALIMENTARE organizzata dall’Associazione Banco Alimentare alla quale è tutt’ora convenzionata permettendo di usufruire ogni anno di diverse tonnellate di cibo, recuperate dalle eccedenze della filiera alimentare.

Nel 2000 grazie alla volontà d Salvatore Geraci e Angela Maria Dalena insieme ad un gruppo di volontari presso la parrocchia di Santa Caterina a Livorno nasce l’Associazione di volontariato laica e indipendente OPERA SANTA CATERINA dal nome della parrocchia in cui, per volontà dell’allora parroco Don Giuseppe Ferrari, ha trovato la sua prima sede ufficiale. Sono stati redatti l’atto costitutivo, lo statuto e si è 

 

formato il primo consiglio direttivo.

Nel 2000 rispondendo a specifiche richieste di farmaci di numerose famiglie, sia immigrate che italiane, l’Associazione inizia la collaborazione col Banco Farmaceutico in progetti di assistenza continuativa con la donazione di farmaci senza obbligo di prescrizione medica e prodotti sanitari da destinare gratuitamente a persone senza possibilità economiche.


Nel 2007 l’OPERA SANTA CATERINA inizia un secondo servizio che consiste in una fornitura mensile di viveri e materiale di pulizia per i carcerati della Casa Circondariale di Livorno, soprattutto per quelli gravanti da notevole disagio economico.

Nel 2011 l’Associazione è iscritta al registro comunale delle associazioni del Comune di Livorno.

Nel 2016 l’OPERA SANTA CATERINA è tra i soci fondatori dell’Associazione di Promozione Sociale Banca del Tempo di Livorno. Fa parte del consiglio direttivo e presso la sede di via San Sebastiano è attivo dal 2017 uno degli sportelli della Banca del Tempo.